La Brianza nell’EXPO 2015 – L’innovazione della Filiera Alimentare

Lo scorso Mercoledì 29 Gennaio si è svolta, allo Sporting Club di Monza, la seconda serata, a cura del R.C. Monza Nord Lissone che ha visto qualificati relatori trattare il tema: L’innovazione della Filiera Alimentare.

Relatori della serata : Piero Galli, evento Expo 2015, Dario Frisio e Francesco Bonomi, Università di Milano.

mappa expo

Al termine della cena , il Presidente Zatta invita sul podio Piero Galli, Direttore Generale Divisione Gestione Evento Expo 2015 S.p.A., per un aggiornamento sulla realtà Expo. Per iniziare un po’ di numeri: l’area espositiva occupa una superficie totale di 1 milione di metri quadrati, consta in duecento persone che saliranno a 280 alla fine del 2014 e che dovranno soddisfare un afflusso giornaliero di oltre 250 mila visitatori al giorno per un totale di oltre 26 milioni totali.  Dal punto di vista economico, Expo creerà 200 mila nuovi posti di lavoro, 10,5 miliardi di PIL aggiuntivo, 2,5 miliardi di valore aggiunto, 4,8 miliardi di incremento nel settore turistico che avranno una  positiva ricaduta anche negli anni successivi. Sono attesi, infatti, oltre 6/8 milioni di stranieri, di cui oltre 3 milioni overseas, che si aggiungeranno ai 12/14 milioni di Italiani, per un totale di 24 milioni fra prime visite e ripetute. Sono 60 i paesi che costruiranno padiglioni propri mentre gli altri 80 si sono consorziati in cluster tematici.

Il Prof.Dario Frisio, Presidente Facoltà di Scienze Agrarie  Università di Milano, ha sviluppato una puntuale relazione incentrata su Modelli di Consumo e Innovazione Agro-Alimentare. Mette in evidenza che se nel 1861 un contadino , oltre a se stesso riusciva a sfamare 1,5 persone, nel 1951 ne sfamava 5,8, nel 2001 quasi 50. La popolazione agricola che nel 1861 era il 69% dei residenti, passa al 5,5% nel 2001, con un impressionante balzo di produttività grazie a innovazione  e genetica che negli ultimi 50 anni ha permesso di incrementare da 30 a 100 quintali la produzione di mais per ettaro. I consumi sono cambiati, crollo del mais, incremento di frumento, patate, esplosione di latte, carne, ortaggi, frutta, anche grazie a mutate tecniche di conservazione e trasporto. Innovazione quindi come imprescindibile mezzo, ma anche rispetto per la madre terra, da cui tanto traiamo e poco diamo, ed una lotta agli sprechi che nelle aree sviluppate raggiungono quasi il 30%.

expo 2

Il Prof. Francesco Bonomi, Direttore del Dipartimento Scienze per Alimenti, la Nutrizione e l’Ambiente, sviluppa la sua relazione con un focus su la Qualità degli Alimenti: le Basi Molecolari dell’Innovazione, sottolineando come non esiste Innovazione senza una profonda conoscenza dei temi, che in particolare per gli alimenti, sono una convergenza di competenze economiche, fisico-chimiche, biologico-genetiche, etico- estetiche. Da qui la necessità di dividere le competenze in Oggettive, ovvero compositive e nutrizionale, individuando cosa c’è dentro l’alimento prima e dopo la trasformazione, ed in Soggettive, ovvero edonistico-culturali.

Bonomi  poi suddivide in pietre miliari il processo dell’innovazione partendo da Produzione Primaria, influenzata da un mondo sempre più “piccolo”, distanze annullate, popolazione urbanizzata, risorse limitate: terra, acqua energia, capitale umano. Segue Logistica e Protezione affrontanto temi come la globalizzazione, che rende disponibili prodotti  stagionali 365 giorni all’anno, la logistica, che permette una celere ed efficace delocalizzazione, to DOP or not to DOP, etc. I nuovi Processi della Produzione e La Tecnologia di Conservazione e come l’avvento di nuovi materiali, confezioni, catena del freddo, grande distribuzione, abbia cambiato i paradigmi in gioco. Ultimo ma forse più importante La Sostenibilità, che ci orienta ad una sostenibilità nutrizionale con innovazione negli atteggiamenti: dobbiamo recuperare un atteggiamento salutistico ed olistico e modificare modelli e stili di vita.

Prossimo appuntamento il 26 Marzo con la serata: Alimentazione e Stili di Vita, Cibo e Cultura in Brianza a cura del Rotary Club Monza Ovest.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.